PREV
41° Torneo di calcio a cinque - EDIZIONE SPECIALE / 41° Tournment five a side - SPECIAL EDITION EDIZIONE SPECIALE: La Coppa dell'Amicizia ospita l'amico Marc e la sua "Copa del Mar": due tornei uniti in un unico, memorabile evento. Affrettatevi! Sarà ammesso un numero limitato di squadre. ----------------------------------------------------------------------- SPECIAL EDITION: Friendship Cup hosts a dear Friend, Marc, and his Copa del Mar: two tournament in a unique, memorable event. Hurry up! Only a limited number of teams will be admitted.
La PERLA VERDE dell'Adriatico La storia di Riccione “La Perla Verde dell’Adriatico”, nasce come denominazione della bellissima ed accogliente città di Riccione, sorta nel lontano II° secolo A.C. e divenuta sempre più prestigiosa ed elegante, grazie all’apporto di personalità innamorate di questo angolo di paradiso, la famiglia “Agolanti” della quale rimangono tuttora i resti del castello sulle colline della città, il conte Giacinto Soleri Martinelli, i coniugi “Ceccarini” ed in particolar modo Maria Borman, di origine statunitense, a cui venne dedicata una lapide negli anni novanta sul lungospiaggia che porta il suo nome, la quale, vedova del marito medico, diede un notevole apporto economico per la costruzione dell'ospedale cittadino, e per tante altre importanti iniziative sociali. Dopo un devastante terremoto ed in seguito alla solerte ripresa della cittadinanza, nell’ anno 1922 Riccione cessa di essere una frazione del comune di Rimini e diventa comune autonomo. Benito Mussolini nel 1934 acquistò una villa a Riccione, che divenne sua residenza estiva per dieci anni; lasciata in abbandono per anni nel dopoguerra poi recuperata e restaurata, oggi villa Mussolini ospita eventi pubblici e artistici. Il decisivo decollo del settore del turismo si ha nel dopoguerra, quando Riccione, congiuntamente al suo turismo di massa, diventa una passerella mondana, meta vacanziera di personaggi dello spettacolo, della cultura e dello sport quali Pelé in viaggio di nozze, Mina, Ugo Tognazzi, Vittorio De Sica, Gina Lollobrigida e tanti altri. Molta parte della storia riccionese durante il ventennio e il boom turistico è raccontata dal defunto Dante Tosi e da Giancarlo D'Orazio. Passeggiare lungo viale Ceccarini consente di respirare l’aria tipica del salotto a cielo aperto, arredato con lucenti vetrine di prestigiosi marchi contornate da pini marini rigogliosamente verdi, con piazzette ed allargamenti che invitano a posare lo sguardo a trecentosessanta gradi. Viale Dante Alighieri consente il passeggio sia pedonale che veicolare, incentrando il proprio cuore nel consentire gli acquisti di ogni tipo, grazie alla vastissima quantità e qualità di oggettistica in vendita, di spazi per mangiare, soggiornare, bere un caffè o fare un aperitivo guardando la moltitudine eterogenea a passeggio. Equivalente ma più rilassante il viale Gramsci, che si sviluppa verso sud consentendo al turismo una gradevole passeggiata con la possibilità di soste per un buon gelato o un’ottima piadina farcita, ma anche solo per scegliere uno degli innumerevoli hotel che si sviluppano verso l’alto alla conquista della vista sul mare, il tutto a pochi passi dalla spiaggia. Si inserisce nel caldo viale San Martino, parallelo al Ceccarini e patria di relax misto a divertimento, grazie alla presenza di negozi a gestione famigliare e antistante alle Terme di Riccione, ma anche al sobrio quanto sempre piacevole Luna Park, ivi presente in estate. Per tutte le stagioni il divertimento è garantito dalla presenza di famose discoteche, sia sulle colline che vicino al mare, anche i pub consentono un flusso continuo legato al divertimento. Non per ultimo citiamo Oltremare, che consente di vivere Riccione dal punto di vista naturalistico e nozionistico, validi argomenti anche per i più esigenti. Grazie allo sviluppo delle strutture legate allo sport, Riccione può vantare un nutrito ventaglio di settori che, passando dal calcio e calcetto al nuoto, dal volley al tennis, dal baseball al ciclismo, sono in grado di offrire eventi internazionali, e perché no, opportunità di crescita e sviluppo nell’ambiente più salutare e ricreativo che ci sia. Durante l’estate tutta Riccione prende vita, si intensificano le iniziative dedicate ai presenti, attirando interesse anche da molto lontano grazie ad eventi spesso internazionali, quali i concorsi di moda, le competizioni canore, le sagre, gli eventi sportivi e tantissimo altro. Sì perché Riccione è costituita da una cittadinanza creativa, ricca di idee e cordialità, attenta all’ospitalità e propositiva. In grado quindi di offrire costante rinnovo a tutti i livelli, in particolar modo se legato al divertimento ed al relax di qualità. Giunti a Riccione, non ci si deve esimere dall’assaggiare la tipica piadina romagnola da sola o farcita come meglio preferite, tanto semplice nella sua realizzazione quanto gustosa e diffusa sul territorio. Chi desidera mangiare ottimo pesce (pietanza principe di questa città) e bere del buonissimo vino “trebbiano”, oppure gustare succose carni coadiuvate da ottimo vino rosso “Sangiovese”, non faticherà nel trovare accoglienza e massima attenzione, in uno dei tantissimi ristoranti di questa verde città. Citazione finale per il mare, la spiaggia, il sole e lo iodio. Sono il contorno che abbelliscono l’insieme, rendendo Riccione una meta ambitissima per il turismo europeo ed extra europeo da tanti anni. La sabbia è pulitissima e dorata, confina col mare in continuo movimento nelle sue risacche instancabili e continue, dal verdazzurro colore che riflette la lucentezza di un sole re nel proprio cielo azzurro, grazie quale le calde giornate estive consentono una prestigiosa tintarella per i corpi avviluppati dalle creme solari, che saranno sfoggiati al tramonto, durante l’aperitivo in cui si incontrano le persone giuste. ------------------------------------------------------------------------------- "The Green Pearl of the Adriatic sea", is born as a designation of the beautiful and welcoming city of Riccione, built as far back as the second century BC and become more and more prestigious and elegant, thanks to the contribution of personality in love with this piece of paradise, the family "Agolanti" of which still remain the ruins of the castle in the hills of the city, Count Giacinto Soleri Martinelli, spouses “Ceccarini" and especially Maria Borman, of U.S. origin, which was dedicated a plaque in the nineties on lungospiaggia that bears his name, which, widow her husband's doctor, gave a significant economic contribution to the construction of the city hospital, and for many other important social initiatives. After a devastating earthquake and diligent in following the resumption of citizenship, in '1922 Riccione ceases to be a part of the municipality of Rimini and become an independent municipality. Benito Mussolini in 1934 he bought a villa in Riccione, who became his summer residence for ten years, left abandoned for years after the war, later recovered and restored, Mussolini villa now hosts public events and art. The decisive take-off of the tourism sector will have after the war, when Riccione, in conjunction with its mass tourism, it becomes a catwalk worldly holiday destination for celebrities, culture and sport Pelé on their honeymoon, Mina, Ugo Tognazzi Vittorio De Sica, Gina Lollobrigida and many others. Much of the history of Riccione during the twenty years and the tourist boom is told by the late Dante Tosi and Giancarlo D'Orazio. Strolling along viale Ceccarini allows you to breathe the air of the typical open air living room, furnished with bright windows of prestigious brands lush greenery surrounded by pine trees, with small squares and enlargements invite you to lay eyes three hundred and sixty degrees. Viale Dante Alighieri allows both pedestrian and vehicular walking, focusing his heart to allow purchases of all kinds, thanks to the enormous quantity and quality of objects for sale, space to eat, stay, drink a coffee or an aperitif watching mixed multitude for a walk. Equivalent but more relaxing viale Gramsci, which stretches south to tourism, allowing a pleasant walk with the opportunity to stop for an ice cream or a good flatbread stuffed, but just to choose one of the many hotels that develop towards ' top of the conquest of the sea views, all just a few steps from the beach. It fits in the hot San Martino avenue, parallel to Ceccarini home to relax and mixed with fun, thanks to the presence of family-run shops and in front of the Baths of Riccione, but also sober as always nice to Luna Park, including this summer. For all seasons, the fun is guaranteed by the presence of famous nightclubs, both in the hills near the sea, the pub also allow a continuous flow associated to the fun. Last but not least we mention overseas, allowing you to enjoy Riccione from the point of view of nature and notional, valid arguments for even the most demanding customers. Thanks to the development of the structures related to the sport, Riccione boasts a large range of sectors, from football and soccer to swimming, from volleyball to tennis, from baseball to cycling, they are able to offer international events, and why not, opportunities growth and development in the most healthy and recreation there is. During the summer all Riccione comes to life, intensify initiatives dedicated to these, attracting interest from far and wide thanks to often international events, such as fashion competitions, singing competitions, festivals, sporting events and much more. Yes, because Riccione consists of a citizenship creative, full of ideas and friendly, attentive hospitality and proactive. Therefore able to offer constant renewal at all levels, particularly if linked to the quality of fun and relaxation. Once in Riccione, do not be exempt from tasting the typical piadina alone or stuffed as you wish, so simple in its implementation and how tasty spread on the territory. Who wants to eat good fish (a dish prince of this city) and drink delicious wine "Trebbiano", or enjoy juicy meat supported by excellent red wine "Sangiovese", have no difficulty in finding acceptance and attention, in one of the many restaurants of this green city. Final quotation for the sea, the beach, the sun and iodine. They outline that adorn the set, making Riccione a coveted destination for tourism in Europe and outside Europe for many years. The sand is spotless and golden borders on the sea constantly moving in its undertows tireless and continuous, from the blue-green color that reflects the shine of the sun king in his own blue sky, which through the hot summer days allow for a prestigious tan bodies wrapped from sunscreens, which will be shown off at sunset during happy hour where you meet the right people.
Riccione È denominata “La Perla Verde dell’Adriatico” grazie ad una delle parti più belle della Riviera Adriatica per la vasta e salubre fascia sabbiosa contornata da un ridente retroterra con ampi spazi verdi. Patria del divertimento e della gioia di vivere, ci sono le più grandi e famose discoteche e locali da ballo d’Europa. Iniziative e spettacoli all’aperto coinvolgono e intrattengono i turisti di ogni età. Tutta la città si anima in occasione di feste, sagre e concerti. Chi ama la quiete può fermarsi in uno dei tanti locali caratteristici sulla spiaggia o lungo le vie del centro nel famoso Viale Ceccarini, vero e proprio salotto della città. Le possibilità di svago e intrattenimento sono infinite: parchi tematici e acquatici, storia e cultura enogastronomica, ospitalità e cortesia. Per quantità di strutture e per flusso di turisti, Riccione è una delle più importanti città della Riviera romagnola ed è tra le prime sull’Adriatico e in Europa.
NEXT

  • Iscriviti per rimanere sempre informato sulle iniziative del Gruppo Sportivo Polizia Municiaple di Riccione


    Nome
    Mail  
     

Gruppo Sportivo Polizia Municipale di Riccione | Via Cortemaggiore, 6/a | Tel 0541.649444 | Fax 0541.644814 | Mail: gspmriccione@libero.it | C.F e P.IVA 01418600407

sito realizzato da DemiSolutions